Le prime parole di Ronaldo in bianconero

Cristiano Ronaldo è ufficialmente un nuovo giocatore della Juventus. Il colpo del secolo è servito, il giocatore più forte del mondo è sbarcato a Torino pronto a iniziare questa nuova avventura in maglia bianconera. Poco fa c’è stata la sua prima conferenza stampa, una conferenza stampa che ha svelato molti aspetti interessanti del Ronaldo che verrà.

Pallone d’Oro, Champions League, campionato: l’ex Real Madrid ha svariato su vari argomenti, rispondendo ad ogni singola domanda.

L’arrivo a Torino

Cr7 è arrivato nella tarda mattinata di oggi alla Continassa, centro di allenamento della Juventus. Dopo un veloce saluto allo staff e a quelli che saranno i suoi nuovi compagni, ha lasciato il centro per prepararsi alla conferenza stampa delle 18:30.

Inutile sottolineare quanti tifosi ci fossero ad accoglierlo: decine e decine di tifosi impazziti.

La conferenza stampa

Ronaldo mostra la maglia bianconera

La prima domanda, fatta da un giornalista di ESPN, è sul perchè abbia scelto la Juventus. “Perchè sono venuto qui? Perchè i bianconeri sono una delle squadre più forti del mondo, è una destinazione stimolante”.

Tra le altre domande, quella fatidica sulla Champions League: la Juventus è in corsa per la vittoria finale? “La Champions è imprevedibile e difficile. Certo, quest’anno lotteremo per vincere tutti i trofei”.

Ma Ronaldo, oltre che dalla Juventus, era stato seguito anche da altre squadre? Stando a quanto dice il diretto interessato, no. “La Juve è stato l’unico club che mi ha cercato. Non è stato difficile accettare, voglio portarli ancora più in alto. Sono molto ambiziosi”.

E sui rivali che incontrerà in Serie A, Cr7 resta umile:”Rivali? Io non ho rivali, non è la mia etica. Certamente ogni giocatore lotterà per la propria maglia, io farò lo stesso dando il massimo. Poi a fine stagione tireremo le somme”.