Juve-United, ci siamo scandalizzati per la cosa sbagliata

Juventus-Manchester United si conclude con la vittoria di Mourinho (meritata) e la sconfitta di Allegri (altrettanto meritata). D’altronde se stai vincendo 1-0 e decidi di chiuderti in difesa, divorandoti le occasioni da gol che vai a creare, contro una squadra come lo United non puoi che aspettarti brutte notizie. 

Ma non sono qui a scrivere per analizzare la partita in sè, ma per analizzare il post partita che in queste ore ha invaso ogni singolo social network, ovvero il gesto dell’orecchio fatto da Mourinho a fine match, rivolto ai tifosi della Juventus. 

Ho assistito in queste ore a tutto quello che si poteva assistere. Juventini che lo accusano di essere “poco professionale“, interisti che lo difendono a spada tratta e così via. Provo a dire la mia, essendo un tifoso neutrale dal momento che io sì, sono tifoso, ma nè di Inter nè di Juventus. Premetto che ho visto molti sondaggi del tipo “Stai con Mourinho o con i tifosi bianconeri?” e io stesso ne ho lanciato uno sul mio account Twitter, e in tutti i sondaggi in questo stile che ho visto la maggioranza ha votato per Mourinho.

Il mio sondaggio, si può votare fino alle 23 di stasera

Ho letto, come dicevo, di tutto e di più. Ma una cosa ai tifosi della Juventus vorrei dirla: dopo aver insultato per 90′ minuti un allenatore – senza contare gli insulti lanciati a Old Trafford – senza aver ricevuto nessun tipo di provocazione, cosa si aspettavano esattamente? Per quanto la reazione di Mourinho possa sembrare scioccante, è più che giustificata. Tra l’altro, nel gesto dell’orecchio non c’è nulla di offensivo. 

Nel post gara, il tecnico ex Porto e Inter ha spiegato il suo punto di vista

Io mi schiero dalla parte del tecnico portoghese, perchè il suo gesto non è più sgradevole di quello dei tifosi juventini.