Intervista a Fabrizio Biasin: Icardi, giovani talenti e nazionale

Nella giornata di domenica ho avuto il piacere di scambiare quattro chiacchiere con Fabrizio Biasin, noto giornalista di diverse testate sportive e molto vicino agli ambienti Inter. Abbiamo parlato di diversi temi, tra cui la Nazionale italiana, l’Inter, la Juventus e i giovani italiani.

Fabrizio, partiamo subito con una domanda secca: se arrivasse Nainggolan, l’Inter potrebbe puntare allo scudetto?

Beh direi che è un obiettivo abbastanza fuori portata lo scudetto. Intanto non sappiamo con certezza se Nainggolan arriverà, e poi bisognerà vedere anche come si organizzeranno le varie squadre. Direi che comunque, con un suo eventuale arrivo unito agli acquisti di Lautaro Martinez, De Vrij e Asamoah, almeno il quarto posto sia d’obbligo.

Invece, in un ipotetico scambio Icardi-Higuain più conguaglio in favore dell’Inter, chi ci guadagnerebbe? 

Innanzitutto non penso che questo scambio sia possibile, e poi non avrebbe senso economicamente soprattutto per l’Inter. Higuain è un grande attaccante, ma  i 50 milioni di conguaglio di cui si è parlato finirebbero nelle tasche dello stesso Pipita, che come tutti sappiamo ha uno stipendio molto alto, più di quello di Icardi.

A proposito di Icardi, rimarrà secondo lei?

Icardi è un grande attaccante e l’Inter lo sa. Ci sono state scaramucce in passato e altre ce ne saranno, ma penso che alla fine rimarrà. Lui vuole essere il capitano dell’Inter.

Parlando di giovani, qual è secondo lei il miglior giovane italiano in circolazione?

A me piace moltissimo Barella, penso che avrà un futuro importante e che possa essere un acquisto azzeccato per l’Inter. La sua valutazione è abbastanza alta, ma non è ancora a livelli esagerati come invece lo è quella di molti altri giovani talenti.

E invece di Federico Chiesa cosa ne pensa? Lo porterebbe in nerazzurro?

Anche Chiesa è un giocatore molto forte per me, che avrà un grande futuro. Però rientra nella categoria di giovani che hanno prezzi esorbitanti. Io comunque un tentativo lo farei, ma certamente non per le cifre che sto vedendo in giro, si parla di più di 60 milioni e per me sono un’esagerazione.

Nazionale fuori dai mondiali, colpa solo di Ventura?

Penso che Ventura abbia la maggior parte delle colpe, molte sue scelte non sono state condivisibili. Ma la colpa va anche a chi non è riuscito a fermare il processo di distruzione che si era andato a creare.

Una domanda sulla Juventus: con l’arrivo di Perin, chi sarà il titolare tra i pali?

Beh, come ha detto l’altro giorno Allegri penso che il titolare sia Szczęsny. Poi ovviamente la Juventus gioca moltissime partite in varie competizioni in una stagione, ed ecco che anche Perin riuscirà a ritagliarsi il suo spazio.

Matteo Corsetti (@corsMatteo)